BEYOND THE ADVANCED PSYCHIATRIC SOCIETY- A COLLECTIVE RESEARCH/ OLTRE LA SOCIETA' PSICHIATRICA AVANZATA- UNA RICERCA COLLETTIVA


cerca nel blog

Follow by Email

domenica 13 marzo 2016

Though I cry I plea I excuse/ sei tu [Kathy Acker, Empire of the Senseless, Grove Press 1988, p.172 (from/ da 'On becoming Algerian- Thivai')]




Kathy Acker, Empire of the Senseless, Grove Press 1988, p.172 (from/ da 'On becoming Algerian- Thivai')]

   Sei tu che, sebbene io pianga implori argomenti, non ti lasci baciare il piede neanche una volta.
Fammi camminare attraverso il fuoco o l'acqua.
Tu sei il sultano del Re che comanda. 
   Come posso ridere se tu non ridi?
L'anima è schiava di questo riso senza labbra senza denti.
Abbi pietà di coloro che vedono il tuo riso.
Ma il tuo riso è nacosto dentro gli occhi delle bestie.
   Tu che sei la gloria e il signore degli umani che hanno cuore
Sei il dottore di noi, noi ammalati.
In un giorno di pioggia i malati del mondo giungono a un giardino
In un giorno di pioggia ho bisogno di amici.
   Questa mattina, nel giardino,
Ho raccolto una rosa- ero terrorizzata che il giardiniere mi catturasse.
Lui mi disse gentile,
'Col cazzo una rosa. Prenditi tutto il mio giardino'.
   Tutti hanno amici; tutti hanno compagni;
Tutti hanno talenti; tutti
Lavorano. Noi che abbiamo un cuore, noi ci abbandoniamo
nell'immagine di colui che davvero amiamo,
dentro il sole delle nostre emozioni,
nelle ombre scure della caverna.

   It's you who, though I cry I plea I excuse, 
won't let me kiss your foot even once.
Make me walk through fire or water.
You're the Sultan of Royalty Who gives the orders.
   How can I laugh unless you laugh?
The soul is the slave of this laugh without lips without teeth.
Pity those who see your laugh.
But your laugh's hidden in the eyes of beasts.
   You who are the glory and ruler of humans who have hearts
Are the doctor of us, sick.
On a rainy day the sick of the world come to a garden
On a rainy day I need friends.
   This morning, in the garden,
I plucked a rose —l was scared the gardener was going to catch me.
He said to me gently,
‘The fuck witha rose. Take my whole garden.’
   Everyone has friends; everyone has mates;
Everyone has talents; everyone
Works. We who have hearts, we relax in the image of the person we
really love,
in our emotions’ sun.
in the dark shadows of the cave.


  

Nessun commento:

Posta un commento